Sabato 28 e Domenica 29 novembre 2015

Al termine delle seguenti Celebrazioni Eucaristiche:

Sabato 28 novembre 2015 ore 18.00 in San Leonardo

Domenica 29 novembre 2015 ore 9.00 e 11.00 in San Leonardo

Domenica 29 novembre 2015 ore 11.00 in Santo Stefano

Ci sarà una vendita all'incanto di torte, biscotti e dolciumi vari fatti in casa dai nostri coristi!!!

Inoltre il coro animerà la Santa Messa delle ore 11.00  che si terrà presso la Chiesa di San Leonardo

Non è un film

Come ogni mese ci siamo incontrati per il nostro momento spirituale che quest'anno ha come filo conduttore l'argomento "Il Viaggio".

Grazie alla proposta di Mirella, alla collaborazione di Marco per la lettura e di Massimiliano per la realizzazione dei video dal titolo "Non è un film", si è arricchita di un momento veramente prezioso.

Abbiamo ripensato al VIAGGIO inteso come allontanamento inevitabile di molte persone del sud del mondo per motivi economici e politici.

Abbiamo verificato come Gesù stesso ha sperimentato nelle sua vita un fuga con Maria e Giuseppe. 

Abbiamo visto immagini di fughe di oggi di popoli del SUD del mondo e immagini di alcuni di noi che hanno già scelto da che parte stare..

Il giorno della memoria

Grazie alla collaborazione di Gabriella (una nostra corista), vi offriamo un link che ci offre una serie dal titolo "Il rumore della memoria" composta da 6 brevi episodi di circa 8 minuti l'uno che racconta le due storie di Vera Vigevani Jarach, ebrea sopravvisuta all'olocausto e madre di Franca, una giovane desaparecida uccisa durante i voli della morte in Argentina. La prima parte della serie è incentrata sulla figlia di Vera, attivista contro il regime argentino uccisa a soli 18 anni, gettata viva da un aereo in volo sul mare. La morte della figlia spinge Vera a diventare una "militante della memoria", che gira l'Italia e l'Argentina per raccontare le sue due storie, affinché questi orrori non si ripetano. Gli ultimi episodi sono incentrati invece sulla Shoah, e si svolgono tra Auschwitz e Milano, in compagnia della sopravvissuta all'olocausto Liliana Segre.

Buona visione